Onemore facilita l’imprenditore nella realizzazione della propria idea di impresa, rispondendo alle richieste del mercato per ottimizzare le performance aziendali attraverso sistemi di gestione personalizzati, consulenza organizzativa e di direzione.
Vai al sito
Pratika Growup è una struttura integrata e completa, in grado di supportare le aziende nella gestione dei rischi aziendali. Opera su tutto il territorio nazionale con sede principale in Friuli Venezia Giulia ed è composta da Pratika, OneMore e Consorzio ZeroCento
Vai al sito
Consorzio Zerocento si occupa di formazione obbligatoria, aggiornamento professionale delle risorse umane e sviluppo aziendale, affiancando le imprese anche nell’accesso ai contributi nazionali e UE.
Vai al sito

Circolari

Sicurezza 08/02/2019 - Tutela della salute e sicurezza degli studenti (lavoratori): L’alternanza scuola-lavoro
La legge di riforma n° 107/15 introduce e regolamenta l’obbligo di alternanza scuola-lavoro, da svolgersi per tutti gli alunni nell’ultimo triennio delle scuole secondarie di primo grado. ...

La legge di riforma n° 107/15 introduce e regolamenta l’obbligo di alternanza scuola-lavoro, da svolgersi per tutti gli alunni nell’ultimo triennio delle scuole secondarie di primo grado.

La maggior parte degli studenti coinvolti nei percorsi di alternanza sono minorenni, qualificati come “lavoratori” (e non “lavoratori minori”); nonostante ciò è esclusa la possibilità che essi possano essere impegnati durante le fasce notturne (sono ad esempio fasce notturne gli intervalli orari 22-5, oppure 23-6, oppure 24-7).

Dal momento che il D. Lgs.81/2008 attribuisce agli studenti in alternanza lo status di lavoratori, l’azienda è tenuta a tutti gli adempimenti richiesti dalla normativa, tra i quali la formazione, la sorveglianza sanitaria, l’adozione di dispositivi di protezione e l'individuazione dei rischi specifici nel documento di valutazione dei rischi aziendali. A questo proposito si raccomanda la consultazione delle norme di legge in tema di sicurezza sul lavoro, in particolare il D. Lgs. 81/2008

Nel Manuale ”Gestione del sistema sicurezza e cultura della prevenzione nella scuola” si chiarisce che l’azienda dovrà effettuare una valutazione dei rischi e verificare se le “operazioni” compiute dallo studente nel percorso di alternanza sono tali da rendere obbligatoria la sorveglianza sanitaria. Si ricorda che le attività di alternanza in azienda non sono comunque considerate attività lavorative e non ci sono riferimenti a “mansioni” attribuite allo studente.

Se la valutazione si conclude con la presenza di rischio e il conseguente obbligo di sorveglianza sanitaria, è necessaria una visita medica svolta dall’azienda tramite il proprio Medico Competente (MC).

A chi si rivolge

A tutte le aziende che ospitano studenti nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro

L’avviso

Il decreto 3 novembre 2017, n°95 reca la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza scuola-lavoro e le modalità di applicazione della normativa per la tutela della salute e della sicurezza.

Cosa fare?

SCUOLA: formazione generale, copertura INAIL e RCT, informare gli studenti e i genitori degli stessi (se minori)

AZIENDA OSPITANTE: formazione specifica

ASL/AZIENDA OSPITANTE: visita medica

Per ulteriori informazioni chiamare il numero 0432.807545 o scrivere all’indirizzo veronica.narduzzi@gruppopk.com